Il popolo Kanak

Bookmark and Share

La popolazione Kanak è l’ etnia originaria melanesiana (il termine Melanesia è stato coniato dal francese Jules Dumont d'Urville intorno al 1830 e significa “isole dei neri”; il termine non è dispregiativo ma sta ad indicare la pigmentazione più scura degli abitanti melanesiani rispetto ai polinesiani e micronesiani).



Questa popolazione è il risultato delle migrazioni in epoche primordiali di popoli eurasiatici ed africani che approfittarono dei ponti naturali tra i vari continenti primigeni (Pangea e successivamente Gondwana) per raggiungere l’ Australia e quindi l’ Oceania. Il nome Kanak deriva dalla parola hawaiiana kanaka maoli, applicata dai commercianti e dai missionari per indicare qualsiasi popolazioe indigena delle isole del Pacifico.







I melanesiani della Nuova Caledonia alla fine decisero di usare questo termine per darsi un nome facilmente utilizzabile dai “bianchi”. I kanak di oggi mantengono salde le loro tradizioni culturali e dopo anni di dissidi con il governo Francese hanno oggi raggiunto la parità sociale ed una certa dose di indipendenza nella gestione delle questioni locali ed interne ai vari gruppi tribali e clan. A tutt’oggi il popolo Kanak è composto da non meno di 300 clan che si esprimono in circa 30 dialetti diversi